La Mite, (Chiavari)

logo colorato trasparenza

FESTIVAL IN UNA NOTTE D’ESTATE  percorsi e variazioni XIX EDIZIONE 2016

presenta

CHIAVARI, GIARDINO DI PALAZZO ROCCA, MARTEDI 16 AGOSTO ore 21.15

LA MITE

LA MITE con Vittorio Ristagno e Beatrice Rossi

dal romanzo di Fedor Dostoevskij regia Daniela Ardini

con Vittorio Ristagno   interventi coreografici Beatrice Rossi

scene Giorgio Panni e Giacomo Rigalza   coreografie Patrizia Genitoni

Un lacerante monologo interiore scritto dal grande autore russo nel 1876 permette di affrontare in modo illuminante la condizione di dominio psicologico dell’uomo sulla donna. Dostoevskij mostra l’uomo “in presa diretta” mentre ricostruisce in modo spietatamente analitico l’incontro con la giovane donna mite che decise di sposare nonostante la forte differenza di età e le fasi successive del loro rapporto. Dalle sue parole emergono il carattere dell’uomo, la sua severità, la sua freddezza, i suoi orgogliosi silenzi, ma anche, con la lucidità e competenza quasi professionale da grande indagatore dell’animo e della mente umana di un grande come Dostoevskij,  il percorso psicologico della giovane donna che la regia ha deciso di rendere evidente grazie al linguaggio evocativo della danza.

Dostoevskij ideò il racconto dopo la suggestione di un gesto tragico realmente accaduto che dà al racconto (e allo spettacolo) una ulteriore dimensione metafisica e ripropone in piccolo il lacerante dissidio tra bene e male che pervade le opere maggiori del maestro russo. Il testo, affrontato teatralmente già più volte anche sulla scena italiana, è un grido contro la violenza sulle donne e un accorato anelito al Bene.

Info: Lunaria Teatro – 0102477045 – 3737894978 – info@lunariateatro.itwww.lunariateatro.it