Lei Dunque Capirà, (Sestri Levante)

logo colorato trasparenza

FESTIVAL IN UNA NOTTE D’ESTATE  percorsi e variazioni XIX EDIZIONE 2016

SESTRI LEVANTE, ARENA CONCHIGLIA, SABATO 16 LUGLIO, ore 21.15

LEI DUNQUE CAPIRA’

Elisabetta Pozzi LEI DUNQUE CAPIRA'  low

di  Claudio Magris con Elisabetta Pozzi

regia Daniela Ardini

drammaturgia Magherita Rubino musiche Daniele D’Angelo

scene Giorgio Panni e Giacomo Rigalza  e  costumi

    una produzione Lunaria Teatro

Tra i pezzi scritti da Claudio Magris per il teatro, Lei dunque capirà è quello più denso, profondo, struggente.  Scritto in forma di monologo, evoca molti altri personaggi, raffigurando una vita e delle passioni che la protagonista ha vissuto fino in fondo ma che intende lasciarsi alle spalle, anche quando ha l’occasione di tornare ancora a viverle. Lei è una moderna Euridice, ammorbata e infine vinta dal veleno, costretta a lasciare il suo unico, assoluto amore.  Orfeo non si dà pace finché non ottiene dal “Presidente” il ritorno della sua donna da un luogo da cui nessuno è mai tornato.  Il racconto del possibile ritorno di Euridice alla luce e alla vita finisce qui con un capovolgimento della favola quale da millenni è narrata. L’amore di lei per il suo Poeta, reduce da un “vuoto” compositivo e impaziente di riavere, con lei, inèdite e profonde verità di quel mondo dal quale nessuno mai è tornato, arriva al punto da contraddire l’ordine dato, chiamarlo a voce alta, far sì che lui si volti perdendola per sempre: Euridice ma anche Alcesti, che sacrifica la propria vita per salvare in qualche modo quella di lui. Che non avrebbe retto davanti alla sconsolante verità che l’aldilà non è che una copia sbiadita, insignificante della vita che crediamo reale. L’Amore è possibile, la ricerca della Verità non lo è.

Info: Lunaria Teatro – 0102477045 – 3737894978 – info@lunariateatro.itwww.lunariateatro.it